L'Associazione

La Tavola Rotonda nasce a fronte di un’idea ed una passione comune, quella per i giochi di ruolo. Una passione nata anni or sono e che non si è mai affievolita, anzi, con il tempo si è rafforzata. Ad oggi, l’associazione, vuole semplicemente mettere in campo l’esperienza dei suoi membri e dare modo alle nuove generazioni di entrare nel mondo fantastico.

Come gruppo, cerchiamo di accendere, ravvivare e tenere la fiamma della fantasia che arde soprattutto nei giovani e grazie ai mondi incredibili che la propria mente può creare vogliamo realizzare questa possibilità. Avvalendoci dei giochi di ruolo come strumento principale, ci rivolgiamo a tutti coloro che vogliono sperimentare il cambiare il proprio ruolo, entrare in nuovi mondi e vivere nuove fantastiche avventure.

Un gioco di ruolo, abbreviato spesso in GdR, GDR o RPG (dall’inglese role-playing game), è un gioco dove i giocatori interpretano il ruolo di uno o più personaggi e tramite la conversazione e lo scambio dialettico creano uno spazio immaginato, dove avvengono fatti fittizi, avventurosi, in un’ambientazione narrativa che può ispirarsi ad un romanzo, ad un film, ad una qualsiasi fonte creativa, storica o di pura invenzione.[1][2] Le regole di un gioco di ruolo indicano come, quando e in che misura, ciascun giocatore può influenzare lo spazio immaginato. Nella maggior parte di questi giochi, quelli più tradizionali, un giocatore specialmente designato, detto master (o “gamemaster”, “custode”, “narratore”, ecc.) seguendo il regolamento e l’ambientazione del gioco, agisce da arbitro e conduce la seduta di gioco, descrive il mondo nel quale i giocatori si muovono e determina i risultati delle azioni che gli altri giocatori intendono far compiere al proprio personaggio[3]. Ogni personaggio è caratterizzato da svariate caratteristiche a seconda del tipo di gioco di ruolo (ad esempio forza, destrezza, intelligenza, carisma e così via), generalmente definite tramite punteggi, che ne descrivono le capacità. Le azioni intraprese nel gioco riescono o falliscono secondo un sistema di regole formali e di linee guida

cit. Wikipedia

Noi crediamo in tutto questo e vogliamo pensare che i ragazzi, vogliano poter sperimentare le proprie potenzialità.