Author Archive: Giuliano Gianfriglia

Evoluzione

Evoluzione

La terra tremò ed essa cadde nelle profondità dell’inferno. Questo il pensiero comune che aleggiava nelle menti del gruppo della missione Omega-Phi. Nome, che al momento del viaggio fu rivelato loro per uno strano scherzo del destino e che probabilmente non ne avrebbero mai compreso il significato. Caddero insieme a decine di migliaia di tonnellate […]

  Continue Reading
  6 settembre 2017   No comments
Sulle tracce di Adriano

Sulle tracce di Adriano

La pioggia infine giunse nella capitale. Le nubi e la nebbia lentamente divoravano le strutture più distanti mentre il ticchettio delle gocce creava una sonorità soporifera. Somnus raggiunse le dimore di Caeso, Aulus, Cantia, Septimus ed Albatia e sui loro giacigli mise il papavero del sonno ed essi vissero sogni che l’indomani non avrebbero ricordato […]

  Continue Reading
  5 settembre 2017   No comments
La caduta di Vossevan

La caduta di Vossevan

Sei mesi, sei lunghi mesi erano passati dalla loro cattura e otto dalla prima spedizione. Bradius cercava di trovare, ogni giorno, un nuovo motivo per non piantarsi il coltello da intagliatore nella gola ma poi guardava il suo compagno di cella, Nadar, intento a smantellare oggetti strani e diceva che forse sarebbero potuti uscirne in […]

  Continue Reading
  30 agosto 2017   No comments
La Caccia è iniziata

La Caccia è iniziata

La città davanti ai loro occhi era ben diversa da quella che immaginavano. L’aria più rarefatta a quell’altezza non permetteva alle spore di insinuarsi nella loro testa e le allucinazioni erano decisamente meno preponderanti. Sergei stava cercando un modo semplice per dirlo ma, se quella follia avesse sporato e, grazie al vento avesse raggiunto le […]

  Continue Reading
  2 agosto 2017   No comments
Sporche trame

Sporche trame

Il legionario osservò Calidia scomparire dietro l’angolo e quello fu l’inizio della follia della notte. Il cielo stellato nella suburra era alterato dai fumi di quella fetida parte della città. Escrementi e sporcizia si mischiavano al sudiciume prodotto dalle persone che hanno calcato quei vicoli per tutto il giorno. Un luogo malsano dove la morte […]

  Continue Reading
  31 luglio 2017   No comments
La notte di Saturno

La notte di Saturno

Albatia era intenta a seguire una pericolosa procedura di mescola quando qualcuno vibrò dei leggeri colpi alla porta. Raramente riceveva visite ed oggi ancor meno erano aspettate. Posò gli arnesi di terracotta, strofinò le mani sulle vesti già insozzate di erbe pressate ed andò a vedere chi la desiderasse. Il giovine era vestito di una […]

  Continue Reading
  26 luglio 2017   No comments
Allucinazioni mortali

Allucinazioni mortali

Londium era a pochi chilometri di distanza oramai, il ghiaccio l’aveva ricoperta quasi completamente ed il vento era divenuto forte e gelido al punto che gli arti all’ estremità erano divenuti insensibili. Con l’MPV oramai fermo ed inservibile, l’unica via di sopravvivenza per Gorazd e gli altri era quella di spogliarlo degli oggetti utili e […]

  Continue Reading
  6 luglio 2017   No comments
Oscure Macchinazioni

Oscure Macchinazioni

L’odore della salsedine si poteva percepire fin lì nonostante il lungo viaggio da Roma. La taverna che gli era stata indicata da quel mendicante vicino ai mercati era un luogo non troppo semplice da trovare, ma il legionario non era solito perdersi i dettagli. Giunse per le strade ciottolose della città marittima, con il cielo […]

  Continue Reading
  30 giugno 2017   No comments
Oltre il ghiaccio

Oltre il ghiaccio

Per giorni il freddo li aveva indeboliti e poco di quanto avevano recuperato dal kvez era rimasto nelle loro tasche e soprattutto nei loro stomaci. I rifugi di fortuna creati da Agymi, piccole feritoie sotto il duro strato di ghiaccio, avevano messo a dura prova sanità mentale e resistenza fisica di ognuno di loro con […]

  Continue Reading
  13 giugno 2017   No comments
Senza ricordi

Senza ricordi

Il vento sferzava sulla fredda barriera e non c’era niente a proteggere quei corpi sanguinolenti trascinati dai kvez ¹. L’ultimo dei cavalli a sei zampe aveva esalato il suo respiro finale a pochi metri di distanza dall’altro ed il ghiaccio stava bruciando le carni vive dei cinque che per un tempo infinito erano stati trascinati, […]

  Continue Reading
  1 giugno 2017   No comments